Biografia >



Non è mai facile parlare di se stessi.


In una lettura giovanile, Andrè Gide mi esortava da un suo diario a non parlare mai di sé, poco degli altri e molto delle cose.


Il mio percorso artistico e umano inizia all’Accademia di Brera a Milano. Ma l’attrattiva culturale che esercita Roma in quel periodo (siamo negli anni Sessanta) mi spinge a spostarmi nella Capitale. A Roma ho avuto subito l’opportunità di lavorare con Bolognini, Visconti, De Sica, Castellani, Antonioni, Pasolini ed incontrare una persona di grande sensibilità e creatività come Piero Tosi con il quale ho collaborato per diverse stagioni. Il mio lavoro nel cinema riguardava le scene, i costumi, l’arredamento. La mia passione per la scenografia via via si è orientata sempre di più all’arredamento tanto da farmi decidere di lasciare il cinema per dedicarmi all’arredamento, all’architettura e in genere agli ambienti dedicati alla vita . Ho trasferito l’esperienza del lavoro in cinema nella quotidianità. Ciò mi ha permesso di creare ambienti curati, controllati, definiti come accade nella realizzazione delle scenografie dei film. Perché solo nella finzione tutto deve essere ben studiato? Una domanda che sembrerà retorica nel guardare le case che compongono questo sito.


Cesare Rovatti

Studio di Arredamento>


Via Eleonora Pimentel 2

Cap 00195 Roma

Mail: cesarerovatti@tiscali.it



Contattami compilando questo modulo

Nome
E-mail
Messaggio